fbpx
Facebook Dark Post: vediamoci chiaro
dark post facebook

Facebook Dark Post: vediamoci chiaro

I post non pubblicati di Facebook, noti anche come dark post, sono uno degli strumenti meno sfruttati tra quelli che Facebook ci mette a disposizione.

Il social advertising si trasforma rapidamente, quindi è importante restare al passo con i tempi per evitare di fare investimenti poco redditizi.

I dark post ti consentono di fare proprio questo.

 

Ma cosa sono questi dark post di Facebook?

Il nome può trarci in inganno ma i dark post non sono niente di oscuro e irrealizzabile.

Sono sostanzialmente dei post sponsorizzati che non vengono pubblicati sulla tua pagina. Sì esatto non è necessario essere hackers per sfruttarli!

Grazie ai dark post, invece di riempire la tua pagina Facebook con diversi post dedicati ognuno ad un proprio segmento e che verranno poi sponsorizzati, potrai far visualizzare questi post solo ai segmenti di pubblico da te specificati.

Potrai quindi migliorare le performance dei post sponsorizzati gestendo in prima persona, o facendo gestire da un consulente esterno se preferisci, quali contenutifar visualizzare ad ogni tuo target, migliorando così la customer experience dei tuoi utenti.

 

Perché usare i dark post di Facebook?

In generale, i dark post sono un buon modo per fare pubblicità senza alienare o infastidire i tuoi followers. Di seguito voglio riportarti i 4 vantaggi principali che i dark post possono offrirti.

 

  1. Puoi diventare iper-mirato.

Puoi creare tutti gli annunci che desideri, specifici per ogni segmento del tuo pubblico. Rendendo questi annunci “oscuri” o non pubblicati, puoi evitare di inviare spam ai tuoi follower con informazioni non pertinenti per loro.

  1. Puoi eseguire il così detto A/B test.

Puoi creare più versioni dei tuoi annunci. Puoi modificare l’immagine, il titolo, il corpo del testo o il pulsante di invito all’azione per vedere quali varianti hanno le percentuali di clic più elevate. Maggiore è il CTR, più soldi risparmierai sulle campagne costo per clic.

  1. Puoi indirizzare meglio il tuo traffico organico.

Ora che sai che alcune immagini o titoli hanno un rendimento migliore, puoi sfruttarle per incrementare il tuo traffico organico. Dopo aver determinato le combinazioni che danno i risultati migliori, applicale ai tuoi post organici: raggiungerai una migliore copertura e un maggior engagement.

  1. Eviti di avere sulla tua pagina sequenze fatte di soli annunci.

Diciamocelo, pagine fatte di soli annunci non sono mai il top. Non sono solo aggressivi, ma tendono a respingere il tuo pubblico. I dark post di Facebook sono targettizzabili, quindi non invii le stesse CTA a tutti attraverso il tuo feed.

 

Crear un dark post su Facebook è molto semplice. Ti basterà deselezionare il flag su pubblica sulla tua pagina o sul tuo feed in caso di sponsorizzate Instagram.

 

A questo punto il post verrà pubblicato ma non sarà visibile sulla tua pagina. Se invece hai bisogno di vederlo potrai facilmente accedervi dal ads manager.

QueenD? Ti serve una mano per dare una spinta in più alle tue Ads? Chiamaci!

Share this post

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart